Disabilità

LOGOS

Modelli ontologici per l’incontro tra domanda e offerta di servizi.


Il progetto LOGOS creerà in Toscana una rete di soggetti eterogenei (Università, PMI, enti pubblici e imprese di servizi) che favorisca la crescita di competenze e competitività di imprese operanti nel settore  ICT, attraverso un processo di trasferimento tecnologico che nello specifico ha per oggetto il tema dei modelli ontologici per la creazione e fruizione di contenuti informativi nei più variegati ambiti di interesse.

Tali architetture possono infatti consentire:la generazione automatica di portali di fruizione e contribuzione di contenuti, la risoluzione di dinamiche di match tra domanda e offerta di servizi, la generazione automatica di modelli di organizzazione dei servizi flessibili e specializzabili.

Risultati attesi delle attività progettuali sono:

  • il trasferimento tecnologico tra i soggetti partner dell’iniziativa
  • analisi delle prospettive, punti di criticità e possibili soluzioni da adottare nel prossimo futuro intorno al tema delle architetture ontologiche
  • costruzione di un percorso di progettualità da sottoporre al vaglio della Regione Toscana.


Project manager per il progetto LOGOS è Francesco Spadoni, Responsabile della Ricerca di Rigel Engineering.



Speaking Web

logospeakingweb

Sviluppo di una soluzione software per l’impiego avanzato della sintesi vocale sul Web



Speaking Web è un innovativo progetto di ricerca e sviluppo precompetitivo, eseguito dalla società Rigel Engineering S.r.l. e relativo allo sviluppo di una soluzione software per l’impiego avanzato della sintesi vocale sul Web.

Il progetto prevede lo studio, la progettazione e lo sviluppo di un insieme di prototipi componenti la soluzione innovativa Speaking Web, che attraverso le successive fasi di reingegnerizzazione e commercializzazione del prodotto, verrà immessa sul mercato.

Il progetto Speaking Web è stato realizzato grazie al cofinanziamento della Regione Toscana, nell’ambito della Misura 1.8 del DOCUP Obiettivo 2, anni 2000-2006, fondi strutturali della Comunità Europea.



Safe21

logosafe21


Social Alarms For Europe in the 21st Century
(Allarmi sociali per l’Europa nel XXI Secolo).



Safe21 è un progetto europeo di ricerca e sviluppo, che ha portato nel XXI secolo gli “allarmi sociali”. E’ gestito da otto organizzazioni con il supporto finanziario della Commissione Europea.
Il progetto ha voluto costruire, in base ad allarmi sociali esistenti, dei sistemi che forniscono una risposta tempestiva ad una chiamata di emergenza intrapresa da un utente. Gli utenti come persone anziane che vivono sole nelle proprie case, premono un pulsante sul loro telefono o su un apposito apparecchio appeso al collo, se hanno bisogno di aiuto. Questo avvia una chiamata telefonica automatica ad un centro di controllo che fornisce allo staff tutti i dettagli riguardanti il chiamante, compresi parenti o amici da contattare. Lo staff può parlare con il chiamante se egli è vicino al telefono, per stabilire il problema, inviare il servizio di emergenza se richiesto, o rassicurare finché gli aiuti non arrivano.
Safe 21 usa le infrastrutture esistenti per distribuire un più ampio raggio di servizi, ed estenderne la disponibilità agli utenti che ne sono esclusi.



DEFIE

Disable and Elderly people Flexible Integrated Environment
(Ambiente Integrato Flessibile per persone Anziane e Disabili)


L’obiettivo di DEFIE è stato quello di sviluppare un ambiente integrato e flessibile su un’architettura aperta basata su un modello generico. Sono stati integrati diversi tipi di unità di I/O e di controllo per permettere una comprensibile e sicura interazione con l’utente, con applicazioni e una casa intelligenti. Il modello DEFIE dispone di una struttura di base a cui possono essere integrati un gran numero di servizi ed applicazioni multimediali, per le diverse categorie di utenti con particolari necessità. Dato che le persone interagiscono in modo naturale con media e percezioni multipli, DEFIE tiene in considerazione sia forme di informazione isocrone sia non isocrone. DEFIE è un progetto di ricerca che è stato parzialmente finanziato da CEU nella parte R&D del programma TIDE, numero di garanzia P1221.



Comprendo

UNDER CONSTRUCTION